venerdì 23 ottobre 2015

giovedì 30 gennaio 2014

Vorrei inaugurare la millesima visualizzazione
del Blog con questo acquerello
di COMACCHIO (mia citta' natale)
Ogni 100 vis-commenti un mio quadro in omaggio 
con firma digitale 

(continua)la conclusione che volevo trarre dagli apprezzamenti della mia amica di Torino sono quelli comuni di gente comune, semplice o normale che dir si voglia,cioe' aspettarsi le meraviglie decantate da testi artistici di ogni qualita' e finire col trovarsi leggermente disorientati davanti a tanta geniale bellezza. Un mese di febbraio  di 8 o forse10 anni fa.....(continua)

domenica 26 gennaio 2014


About

I was born in the small town of Comacchio, off the adriatic coast i Italy, just a few kilometers from Venice.I attended the Art Institute in Ravenna, where my love for paiting exploded.After graduation a few close friends and I decided to relocate to Venice, to persue "Life as an Artist".In those years Venice was surrounded by this artistic freedom of expression that was an inpiration for all of us......we founded a small art "market"in the Giardini Van Axell.
After a couple of years my first son was born and my wife and I decided to go back home to our home town.
My work has been accepted in a few prestigius galleries such as The Palazzo Bellini and The Palazzo dei Diamanti, as well as a few galleries in Switzerland.
Nowdays I don't travel as much as I used to.I work out of my study in my home town, overlooking the sea, which has inspired me so much.
  • Male
  • Born on May 7
  • Joined December 12, 2007

Favorite materials

martedì 21 gennaio 2014

(da continua) Si, l'esempio apparentemente banale che volevo raccontarvi e' circa cosi: un po' di anni fa una mia amica di Torino di ritorno dalle ferie a Parigi,mi disse che aveva visitato il museo del Louvre e ovviamente si era imbattuta nella contemplazione della Gioconda di Leonardo e con una certa non-chalanche mi confido' che non le aveva smosso l'effetto che si aspettava.Non che fosse poco istruita, era insegnante di italiano,ma cio' che realmente vedeva era una tela con una donna non molto trendy per i nostri tempi,quasi una foto di una comunissima donna.Certo che l'impatto nel vedere dal vivo una immagine sempre vista sui libri e' fuori discussione.Vorrei continuare a dire qualcosa ancora sulla Gioconda perche?.....(continua)

sabato 18 gennaio 2014

Con gli ultimi 2 post dedicati a Van Gogh vorrei riprendere un exursus-critico  lasciato un po' in balia delle ultime festivita'. Come potrete vedere dalle immagini precedenti ho voluto inserire "LA GIOCONDA" di Leonardo , "LA TEMPESTA" di GIORGIONE  e La "MADRE di Whistler"dell'omonimo pittore.Ormai e' stato detto tutto o quasi di queste opere e di questi artisti,il filo conduttore che trovo interessante riguarda la conoscenza di questi quadri e non intendo conoscenza da esperti,anche perche' mi troverei a parlare per un numero ristretto di persone , mentre chi ha visto La Gioconda risulta un elevato numero di persone. Dalle ultime statistiche in mio possesso risulta essere il quadro d'autore piu' visto al mondo mentre il secondo quadro piu' noto al pubblico risulta La Tempesta del Giorgione , conservato all' accademia di belle arti di Venezia.(La Gioconda dovrebbe essere al LOUVRE di Parigi).Sarebbe interessante parlare dell'enigma di Monna Lisa o del motivo per cui un paggio e' presente in questo paesaggio con una donna intenta ad allattare un bambino,si e' molto interessante. Voglio iniziare raccontando un esempio...(continua)